Pannolini lavabili: c’è chi li ama e chi li odia, chi ne è entusiasta ma non sa da dove cominciare e chi comincia ma abbandona dopo poco.

Queste sono le domande più frequenti che ho incontrato in rete:

  1. come disinfettare i pannolini lavabili
  2. stoccaggio pannolini lavabili
  3. come lavare i pannolini lavabili
  4. lavare a mano pannolini lavabili
  5. pannolini lavabili puzzano
  6. servizio lavaggio pannolini lavabili
  7. pannolini lavabili 60 gradi
  8. lavare a mano pannolini lavabili
  9. miglior detersivo per pannolini lavabili
  10. stoccaggio pannolini lavabili
  11. sapone per pannolini lavabili
  12. pannolini lavabili irritazioni
  13. pannolini lavabili additivi igienizzanti per bucato
  14. strippaggio pannolini lavabili
  15. lavaggio ciripà
  16. pannolinoteca

Ti ci riconosci? Ti sei mai fatta almeno una di queste? Se sei qui, puoi tirare un sospiro di sollievo: non sei l’unica e sei nel posto giusto!!

Quasi tutti questi temi hanno a che fare con il lavaggio e il conseguente strippaggio, non necessariamente in questo ordine e non necessariamente entrambi, come vedrai leggendo fino alla fine.

Negli articoli che parlano del tema dei pannolini lavabili (nel gergo degli utilizzatori si abbrevia con PL) è abitudine cominciare elencando la praticità e i benefici del loro utilizzo. Qui ho deciso di partire invece dalla fine, nominando un particolare aspetto del lavaggio, lo strippaggio, un tema che sembra dividere le mamme.

Pochi lo sanno, ma in rete tanti ne parlano. Pochi lo fanno, ma alcuni lo fanno anche troppe volte. Le notizie fortunatamente si trovano, in particolare a partire dai gruppi tematici sul social network facebook: un luogo di confronto virtuale che negli anni raggiunge più di 10.000 partecipanti. Un luogo frequentato da chi ne sa. Uno dei gruppi di riferimento, aperto e di confronto pacifico e alla pari, si chiama Pannolini lavabili & Supporti bebè (P&S), originariamente costola dell’Associazione Non Solo Ciripà. Stefania, una delle amministratrici e fondatrici del gruppo dice:

a) la questione stoccaggio e lavaggio (come conservare i pannolini sporchi, quali detersivi usare e in quale quantità) e b) la questione “perdite”. Le difficoltà collegate a questi due ambiti sono, a mio parere, fra le prime cause di abbandono dei PL.

Molti genitori che arrivano nel gruppo dicono di aver abbandonato i lavabili per uno di questi motivi e di solito nel giro di un giorno o due, riprovando con piccoli accorgimenti suggeriti dagli altri membri, riescono felicemente a tornare all’uso dei lavabili.

Il confronto con chi utilizza da tempo i lavabili e ha già affrontato questi inconvenienti è decisamente risolutivo per non andare in crisi.

Da amante che sono dell’origine delle parole, non mi sono soffermata sul significato perché in effetti non corrisponde a quello reale “strippaggio” o “stripping” viene usato impropriamente: la mia ipotesi è che sia stato coniato dalle mamme in un qualche momento della storia dei PL. La  notizia più vecchia che ho trovato in cui si nomina questo termine risale al 2015.

Strippaggio: chi usa i PL se ne serve per indicare un lavaggio forte che ha la funzione di eliminare residui chimici oppure organici dalla parte assorbente del pannolino.

Puoi procedere con lo strippaggio di pannolini prefold (prepiegati), con gli inserti, i muslin, i ciripà, che sono anche quelli prodotti con fibre naturali. Per alcuni All In One (tutto in uno) verificando che l’alta temperatura non danneggi il tessuto in PUL.

Lo stesso motivo per cui non si deve strippare una cover del pannolino: anche le cover sono generalmente in materiale PUL.

Lo strippaggio è appunto un lavaggio decisamente aggressivo delle fibre nei confronti delle fibre, che rischia di danneggiarle, proprio per questo è meglio farlo solo se e quando serve.

I PL devono essere già pannolini puliti asciutti oppure ancora bagnati, subito dopo averli lavati.

Partendo da pannolini nuovi, l’idea più accreditata è che non serva proprio a nulla farlo: devono solo essere lavati in lavatrice con un normale passaggio ed, eventualmente con pochissimo detersivo, proprio perché non sono sporchi. Servono tanti lavaggi e asciugatura e, tra un lavaggio e l’altro, utilizzare i PL nuovi sul bebè: con 8/10 lavaggi il tessuto raggiunge la sua massima assorbenza, dipende un po’ di quale tessuto si tratti.

Si fanno tre lavaggi di seguito: c’è chi consiglia due, chi invece lo consiglia per tre volte, in ogni caso non è necessario asciugarli tra un lavaggio e l’altro.

Nei corsi sui pannolini lavabili che organizzo ogni mese affrontiamo sia la questione lavaggio che quella di strippaggio: si arriva ad avere un bebè e sembra che tutto ciò che gli si avvicina possa nuocergli e quindi anche tu avrai forse avuto la preoccupazione di avere tutto pulitissimo e disinfettatissimo

Pulito e disinfettato si possono avere anche senza detersivi aggressivi, che deteriorano le fibre, ma fanno puzzare i pannolini da troppo profumo e senza additivi igienizzanti per bucato: lavare i capi per i neonati è un’arte che si apprende con il confronto e l’esperienza, così come lavare i PL.

Percarbonato di sodio (per igienizzare) e Acido citrico (per ammorbidire) sono i primi alleati che puoi sostituire agli additivi igienizzanti per bucato di derivazione chimica e all’ammorbidente.

Queste sono le situazioni che si possono verificare con i tuoi PL. Ti faccio notare però che, sì, puoi strippare per eliminare il problema, ma non sempre è l’unica strada né la scelta migliore:

  • hai comprato PL usati da un’altra famiglia
  • li hai comprati nuovi ma assorbono poco (i residui di detersivo cerano le fibre impedendo l’assorbenza)
  • anche se sono appena stati lavati, i pannolini puzzano dopo poco che il tuo bebè li ha indossati
  • il bebè comincia ad avere irritazioni o dermatiti, anche con il PL
  • hai fatto un lavaggio troppo breve o poco accurato o con detersivo diverso da quello che conosci (lavanderie automatiche o in vacanza)
  • hai spannolinato il pupo e vuoi metterli via per il prossimo erede
  • vuoi che siano pu-li-tis-si-mi

Ti svelo il segreto dei pannolini lavabili: mi sembra di essere un po’ Fata Turchina, un po’ la Fata Smemorina…

“Se attent* laverai lo strippaggio eviterai!”.

  • I  problemi di puzza, assorbenza sono causati dall’eccesso di detersivo durante il lavaggio: sono i detersivi non idonei, troppo detersivo oppure i saponi di marsiglia che lasciano tracce intrappolate nel tessuto.
  • Un’altra strategia è lavare più spesso, al massimo ogni 2/3 giorni, oppure optare per il doppio risciacquo a fine ciclo di lavaggio, ma anche questo va valutato, senza che diventi una prassi.
  • Usando la giusta dose di detersivo e verificando la durezza dell’acqua del tuo impianto di casa puoi ottenere risultati migliori: prova per un po’ di lavaggi di seguito, senza scoraggiarti.
  • Per togliere i residui di sapone di marsiglia o di detersivo che creano una ceratura del tessuto e lo rendono impermeabile, non basta un solo lavaggio!
  • Utilizza un programma di lavaggio normale: usa meno sapone, non meno acqua! L’acqua dei programmi a risparmio detti “Eco” usano troppo poca acqua non garantendo una pulizia ottimale.
  • Fai il doppio risciacquo, almeno una volta ogni tanto o se ti sei accorta che sono rimasti residui sui tessuti dei PL: se alla fine del risciacquo vedi ancora schiuma significa che hai ancora usato troppo detersivo. Risciacqua un’altra volta!

I detersivi solidi producono meno schiuma di quelli liquidi, puoi pensare di fare un cambio!

Ultimo ma non ultimo c’è anche chi ha preso a cuore l’impatto ambientale dello strippaggio e ne ha fatto qualche tempo fa, una Campagna di Sensibilizzazione contro l’abuso dello strippaggio di Pannolini Lavabili scegliere consapevolmente:

Dopo l’acquisto, la fase più impattante sull’ambiente (e il portafoglio) dei pannolini lavabili è il lavaggio. Ovviamente impattano sempre meno dello smaltimento dei pannolini usa&getta, ma con il modo in cui gestiamo il lavaggio siamo noi stessi ad influenzare l’entità dell’impatto sul nostro portafoglio e sull’ambiente.. Troppo spesso leggo sui gruppi di mamme che ricorrono alla pratica dello “strippaggio”, un procedimento che se praticato spesso va ad intaccare seriamente il beneficio all’ambiente e al portafogli dato dai pannolini lavabili. Troppo spesso leggo che la colpa di ogni puzza dei pannolini lavabili è per il troppo detersivo, ma la puzza viene anche dal poco detersivo che non è in grato di levare tutto lo sporco, dall’acqua dura, che non contrastata deposita sui tessuti detersivo oltre allo sporco lasciato. Valutate bene ogni azione che fate e lavate consapevolmente. Vi assicuro (esperienza diretta!) che lavando correttamente potrete ridurre gli “strippaggi” a una o due volte nell’arco di tutto l’utilizzo

USA UN BUON DETERSIVO, LAVA IN MODO EFFICACE E NON DOVRAI MAI STRIPPARE. Eventualmente chiedi aiuto!

Qui mi aggancio io con le consulenze personalizzate dopo l’acquisto o anche dopo l’inizio dell’utilizzo dei PL.

Pensi ancora di aver bisogno di strippare??? Sì? Allora ci vediamo al prossimo corso sui PL!

Ti aspetto con il prossimo seme!

Se vuoi leggermi sul tema precedente: la spremitura manuale del seno. Il prossimo seme sarà sul Fiocco Rosa e Fiocco Azzurro.

Licia Valso, 2020

#semidinaturalematernale

Ps: Vuoi approfondire tutti i temi che sono usciti in questo seme di Naturale Maternale?

Unisciti ai cerchi di Naturale Maternale, on-line o dal vivo, dove spesso si ride e si allatta insieme e i livelli di ossitocina li pompiamo belli alti!

Coccola la tua bimba o il tuo bimbo (e fatti coccolare dal tuo partner)!

Vieni con il tuo compagno, già in gravidanza, al laboratorio esperienziale dove ti spiego come usare Rebozo per essere cullata e rilassarti con questo tessuto

Prenota una consulenza privata o una consulenza di gruppo per imparare la legatura per portare il tuo bebè ad altezza bacio, e danzare con lei o con lui sin dalle prime settimane di vita

Oppure chiamami: ti metterò in contatto con Elisa per un massaggio Shiatsu, con Paola, Beatrice o Patrizia per il massaggio infantile, con Elisabetta o Federica per una sessione di yoga pre o post parto, con Lara per una seduta di Orthobionomy, con Chiara per l’utilizzo degli olii essenziali, con Lucia per noleggiare una fascia o un marsupio e con l’altra Lucia per fare kangatraining con il tuo bebè addosso

Per approfondire:

Associazione Non Solo Ciripà – https://www.nonsolociripa.it/pannolini-lavabili-facebook/

Gruppo Facebook Pannolini lavabili & Supporti bebè (P&S)


3 commenti

Semi di Naturale Maternale – Fiocco Rosa e Fiocco Azzurro – Licia Valso · 11 Aprile 2020 alle 15:09

[…] vuoi leggermi sul tema precedente: la lo strippaggio dei pannolini lavabili. Il prossimo seme sarà […]

Semi di Naturale Maternale – L’Utero e l’Uovo – Licia Valso · 12 Aprile 2020 alle 17:05

[…] vuoi leggermi sul tema precedente: fiocco rosa e fiocco azzurro. Il prossimo seme sarà […]

Semi di Naturale Maternale – Licia Valso · 14 Aprile 2020 alle 5:04

[…]    SEME XXIV – LO STRIPPAGGIO DEI PANNOLINI LAVABILI  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *