Omne vivum ex ovo, omne ovum ex vivo” “tutta la vita viene dalle uova, tutte le uova vengono dalla vita” diceva  nel XXVII secolo il medico inglese W. Harvey, anche se non fu suo questo aforisma. In tempi più recenti si trova anche ex ovo omnia («tutto dall’uovo»), e una tesi secondo cui ovum esse primordium commune omnibus animalibus («l’uovo è l’origine comune a tutti gli animali»).

Questo per affermare, un concetto quasi universalmente riconosciuto: ogni essere vivente nasce da un uovo.

L’utero è il contenitore di vita in cui cresce e si sviluppa l’ovulo fecondato, generato dai mammiferi. Pesci, uccelli, rettili e anfibi nascono da uova, persino le piante germogliano dalla schiusa di semi, che hanno anch’essi forma ovoidale. Utero e ovulo e uovo, sono legati tra loro sia come scopo che come forma.

Il simbolo dell’uovo viene assimilato all’utero per la sua natura di matrice (dal latino, matrix, matricis = utero, madre): significato antropologico e simbolico, l’uovo significa fecondità, vita e rigenerazione.

Matrice è anche la parola che preferisco per indicare l’utero, organo prettamente femminile: lo devo a Núria Vives Parés , pedagogista e psicomotricista, che ha definito e diffuso il metodo “Perineo, Integrazione e Movimiento®” in Spagna e anche in Italia. Lei stessa diffonde la parola matrice perché al femminile, rispetto alla parola utero, che è maschile chiedendosi semplicemente: perché un organo che hanno solo le Donne deve avere un nome maschile?

La mestruazione, la Vulva, la vagina, sono altre parti del corpo e del ciclo femminile e rimangono squisitamente al femminile, in molte lingue.

Utero, madre, matrice, fecondità, rinascita, primavera, uovo.

In particolare nel periodo della Primavera o nell’esbat di Ostara-Eostre (Easter in inglese, Ostern in tedesco, in Italia corrisponde al periodo della Pasqua) la fecondità è rappresentata dalla Lepre/dal Coniglio, la femmina estremamente feconda, e la rigenerazione dalla uova che essa depone o porta.

Presente nei culti alla Grande Madre, in particolare nell’isola di Malta, le forme delle sculture erano ovali, corpo, braccia e gambe. In età preistorica le uova di struzzo venivano impiegate come boccali nelle celebrazioni o usate in vasi decorati per il corredo funerario: condurre alla vita, attraverso le uova, attraversare la morte.

La nascita del mondo da un uovo cosmico (una matrice cosmica) è un’idea universalmente diffusa, che veniva  celebrata alla festa di equinozio primaverile: anche ai giorni nostri si ripete questo culto con le uova durante Ostara/la Pasqua.

Si credeva anche che l’utero femminile fosse un animale vagante all’interno del corpo, capace di scatenare nella donna crisi isteriche che conducevano sino alla morte.

Per dirla con brevi parole è una natura mobilissima, erratica e bizzarra… sicché nella specie umana può dirsi che l’utero è come un animale vivente dentro un altro (Areteo di Cappadocia, “De causis et signis acutorum morborum”)

Dal greco la parola usata per indicare l’utero è hystéra. Si dice che le donne sono isteriche, ancora troppo spesso, in senso dispregiativo e di scherno, indicando nell’isteria una possibile causa di morte femminile. Se l’isteria era considerata una malattia e si curava con l’asportazione dell’utero, ora puoi semplicemente essere consapevole del fatto che essere isterica significhi semplicemente avere un utero all’interno del proprio corpo.

Da notare come anche il significato di Istero: Coleottero degli Isteridi (Hister quadrimaculatus ), di forma ovale.

L’utero/matrice della Donna ha la forma di un uovo capovolto e adagiato sui piccoli visceri.

 

 

Ti aspetto con il prossimo seme!

  • Se vuoi leggermi sul tema precedente: fiocco rosa e fiocco azzurro. Il prossimo seme sarà sui tessuti e la grammatura delle fasce portabebè.

Licia Valso, 2020

#semidinaturalematernale

Ps: Vuoi approfondire tutti i temi che sono usciti in questo seme di Naturale Maternale?

Unisciti ai cerchi di Naturale Maternale, on-line o dal vivo, dove spesso si ride e si allatta insieme e i livelli di ossitocina li pompiamo belli alti!

Coccola la tua bimba o il tuo bimbo (e fatti coccolare dal tuo partner)!

Vieni con il tuo compagno, già in gravidanza, al laboratorio esperienziale dove ti spiego come usare Rebozo per essere cullata e rilassarti con questo tessuto

Prenota una consulenza privata o una consulenza di gruppo per imparare la legatura per portare il tuo bebè ad altezza bacio, e danzare con lei o con lui sin dalle prime settimane di vita

Oppure chiamami: ti metterò in contatto con Elisa per un massaggio Shiatsu, con Paola, Beatrice o Patrizia per il massaggio infantile, con Elisabetta o Federica per una sessione di yoga pre o post parto, con Lara per una seduta di Orthobionomy, con Chiara per l’utilizzo degli olii essenziali, con Lucia per noleggiare una fascia o un marsupio e con l’altra Lucia per fare kangatraining con il tuo bebè addosso

Per approfondire:


4 commenti

Semi di Naturale Maternale – Licia Valso · 14 Aprile 2020 alle 5:07

[…] L’UTERO E L’UOVO […]

Semi di Naturale Maternale – i Portabebè: origini e come sono nati quelli che conosciamo – Licia Valso · 15 Aprile 2020 alle 15:11

[…] nato di ri-trovare un ambiente caldo accogliente e conosciuto, che possa fungere nuovamente da utero materno per ospitare la gestazione fuori dal corpo […]

Il Quarto Trimestre (di gravidanza) e oltre… – European Babywearing Week – Licia Valso · 4 Maggio 2020 alle 17:19

[…] la matrice della mamma, il piccolo è avvolto, cullato dai suoi movimenti, accarezzato anche dai rumori interni ed esterni […]

L’Estate e il Giallo: la Luce che dà la Vita – Licia Valso · 22 Giugno 2020 alle 15:51

[…] dell’uovo aurico composto da diversi colori, cioè da diverse frequenze […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *