Cùcciolo, nella sua etimologia, è una voce onomatopeica: un cane piccolo, appena nato, non ancora cresciuto; per estensione si usa indicare come cuccioli qualunque mammifero o altro animali nati da poco tempo.

Cucciolo si chiamava anche il più giovane dei nani nella versione Disney della fiaba di Biancaneve: ha significato anche di bambino, figlio ancora piccolo, in espressioni vezzeggiative.

La voce onomatopeica riproduce, attraverso i suoni linguistici di una determinata lingua, il rumore o il suono associato a un oggetto o a un soggetto


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *