Succede spesso che con parlando con donne in gravidanza, il pensiero vada già a come organizzarsi per il dopo, cioè per il rientro al lavoro. Qualche tempo fa con una mamma che mi aveva contattata per esserle vicina in gravidanza, mi è anche capitato di parlare solo di asilo nido e di come organizzare la fine della maternità obbligatoria.

Ho unito varie domande che spesso, negli incontri dopo parto, nelle colazioni e nei cerchi di mamme, mi sono state rivolte: le classiche domande che non ti vengono in mente al corso preparto e che, sai, non vado a chiedere appuntamento al ginecolog@ o all@ pediatra solo per chiedere questo.

E allora ci ho pensato io, con la mia passione verso le mamme e verso l’allattamento, ben consapevole sia dei problemi organizzativi che dei risvolti emotivi di questi passi di consapevolezza, forte della mia formazione in allattamento come Educatrice Perinatale e unendo a tutto ciò le mie capacità di ascolto come Doula e la mia personale esperienza di mamma-lavoratrice.

Perché tutta questa preoccupazione su un tema che a molte persone sembra talmente banale da non perderci niente più che il classico commento: “Ma sì, mettilo al nido che lì sta bene e tu vai a lavorare. Lo fanno tutte!”??

Il perché risiede nelle varie telefonate che negli anni mi sono arrivate, per esempio, alla domenica mattina mentre mi facevo coccolare dalle mie figlie, oppure alle nove e mezza della sera nel momento esatto in cui mi stavo infilando sotto le coperte oppure il giorno di Ferragosto o la vigilia di Natale mentre incartavo regali…

Orari, giorni della settimana o feste comandate: l’ingorgo mammario, la mastite o l’ansia da rientro non guarda in faccia a tutti questi momenti che solitamente sono destinati al relax, quindi ti invito a partecipare all’incontro per una bella infusione di fiducia e di positività e anche di strategie per affrontare queste situazioni che potrebbero presentarsi senza troppi preavvisi e costringerti a chiamarmi la vigilia di Natale…!!!

  • navigare tra i vari approcci per  su questo tema piuttosto un approccio orientato all’ascolto e alla comunicazione
  • uso del tiralatte, massaggio e modellage del seno,
  • spremitura manuale del latte materno, conservazione del latte, prevenzione ingorghi,
  • nuovi equilibri familiari, cenni sulla conciliazione famiglia-lavoro

mettersi in comunicazione con il proprio bebè e attivare le proprie competenze genitoriali per rispondere al meglio ai suoi bisogni

Rimango a disposizione per un contatto telefonico di mezz’ora successivo all’incontro o in occasione del momento del rientro al lavoro.

Durata: 2 ore

Costo: 25 €

Se la tua bambina o il tuo bambino ha anche altri interessi o ti sembra che sia arrivato il momento per voi, guarda anche la consulenza e gli incontri sullo svezzamento o sullo slattamento o sullo spannolinamento: possiamo vederci anche su Skype!

Leggi nel blog: qui trovi il seme di Naturale Maternale dove parlo del Rientro al Lavoro dopo la Maternità.

Guarda tra i prossimi appuntamenti nella sezione eventi se ce n’è uno programmato per questo mese oppure puoi scrivermi per chiedermi di organizzarne uno!!